Caratteristiche delle porte blindate

La maggior parte dei furti nelle case avviene tramite lo scasso della porta d’ingresso. Installare una porta blindata renderà più difficile il lavoro dei ladri.

Perché montare una porta blindata?

Negli ultimi dieci anni le denunce di furti nelle abitazioni sono raddoppiate, con l’allarmante dato di un 1 furto ogni 2 minuti soltanto nell’ultimo anno.

Le case risultano tra le più colpite, i ladri prediligono le dimore private rispetto a banche, depositi o negozi, perché sono sempre più sorvegliati con sofisticati sistemi di sicurezza.

Porta blindata
Le intrusioni avvengono sia di giorno che di notte, a qualsiasi ora, con il picco che si registra durante le vacanze estive, quando si lasciano le abitazioni vuote per trascorrere dei meritati giorni di riposo in qualche località balneare o di montagna.

Anche perché negli alloggi c’è sempre qualcosa da portare via, una TV, un computer, un piccolo elettrodomestico, un oggetto di valore da rivendere poi facilmente nel mercato nero.

L’aumento dei furti nelle case non fa altro che aumentare le preoccupazioni della gente comune, spingendola a investire sempre più in sicurezza, cominciando con cambiare la porta d’ingresso con una che offra una maggiore protezione e faccia aumentare il livello di sicurezza, come il montaggio di una porta blindata.

 

La maggior parte dei furti nelle abitazioni avviene tramite lo scasso della porta d’ingresso, pertanto, installare una porta blindata renderà più difficile il lavoro dei ladri per entrare in casa .

Sono porte speciali che possiedono una serie di caratteristiche tali da renderle ideali per salvaguardare gli interessi delle persone che vivono o lavorano dove sono montate.

La porta blindata è la più utilizzata per la protezione dell’ingresso di abitazioni, uffici e negozi ed è realizzata mediante l’impiego di una porta in legno rinforzata con una lastra di acciaio di 2mm circa di spessore su entrambe le facce.

Con tale porta , si evita l’uso di una leva per scassinarla, infatti, una volta chiusa con la serratura, si blocca in tutti e quattro i lati.
Quali sono le caratteristiche di una porta blindata?

Le porte blindate sono costituite da un insieme di elementi che concorrono a creare una idonea barriera per resistere ai tentativi di scasso.
Per questi motivi, la sua posa deve essere effettuata solamente da personale altamente specializzato, perché solo un montaggio a perfetta regola d’arte può garantire il grado di sicurezza scelto.

Il primo elemento che valutano i tecnici installatori, mediante un sopralluogo in sito, è quello delle caratteristiche della parete dove si andrà a installare la porta blindata, per valutare se la parete è idonea a ricevere tale installazione e valutare il tipo di ancoraggio più adatto.

Se la parete è debole, bisogna intervenire per rinforzarla, tramite l’applicazione di lastre in acciaio o di una rete elettrosaldata di idoneo spessore, il tutto per almeno un metro, collegati al controtelaio della porta blindata sui tre lati.

Vediamo ora quali sono le caratteristiche di una porta blindata:

– il controtelaio deve avere uno spessore di almeno 2 mm, in base al tipo di porta da installare.
Per ottenere una maggiore resistenza, deve essere piegato a pressione e va fissato nel muro con zanche in acciaio, lunghe almeno 20 cm e poste a 45°, nel numero che sarà valutato dai tecnici;

– il falso telaio è realizzato in acciaio e serve per chiudere le fessure;

– Il telaio è in acciaio piegato e rinforzato nei punti deboli dove potrebbe essere attaccato dai ladri. Il telaio e le cerniere si regolano affinché la porta si chiuda regolarmente senza causare attriti;

– la struttura metallica è realizzata con lamiera in acciaio elettrozincato ripiegata, posta all’interno e all’esterno, dello spessore di circa 2 mm e può prevedere l’uso di rinforzi sempre in acciaio zincato a caldo.
All’interno del profilo in acciaio può essere inserito del materiale per creare isolamento termico e acustico.

Porta blindata rifinita con pannello in legno
La struttura metallica, generalmente, viene ricoperta con pannelli in legno, in modo da rispettare l’estetica interna dell’abitazione e quella esterna se installata in un condominio.
Tali pannelli sono smontabili per assicurare la corretta manutenzione o per essere sostituiti in caso di ristrutturazioni dell’ambiente.

– la serratura, invece, è un elemento fondamentale a cui va prestata speciale attenzione, perché il più delle volte le porte vengono scassinate proprio agendo sulla serratura, a volte obsolete e facilmente apribili da ladri esperti.

Serratura a cilindro per porta blindata
La serratura deve essere dotata di un cilindro di sicurezza che impedisce che siano strappati o perforati con il trapano.
Attualmente, tali cilindri, si proteggono con un sistema in acciaio chiamato defender, per evitare qualsiasi attacco esterno alla serratura.

Una volta azionata la chiave, la porta viene bloccata su tutti e quattro i lati mediante antistrappo nel lato fisso, tramite i catenacci orizzontali in acciaio della serratura e le aste verticali sempre in acciaio.

Serratura porta blindata
Si sa che col passare del tempo anche le serrature più efficienti diventano insicure, a causa delle nuove tecniche utilizzate dai ladri per scassinarle.
Volendo, per evitare di trovarsi impreparati di fronte a una serratura divenuta insicura, è possibile dotare la porta blindata di una serratura elettrica invisibile dall’esterno e attivabile tramite telecomando o applicazione su smartphone.

Anche se il ladro riesce a scassinare la serratura principale, la seconda serratura invisibile renderà impossibile l’apertura della porta al ladro, che dovrà desistere per non perdere ulteriore tempo.

È buona norma installare all’interno un limitatore di apertura in acciaio, in modo da evitare l’apertura completa della porta blindata quando si apre a un estraneo, permettendo di verificare in tutta sicurezza l’identità della persona all’esterno.

Oltre il limitatore di apertura solitamente si installa nelle porte blindate uno spioncino, un sistema che permette di vedere chi bussa alla porta senza aprirla.
Oltre allo spioncino tradizionale, negli ultimi tempi può essere installato uno spioncino digitale elettronico, dotati di un ampio schermo LCD e di telecamera a infrarossi per vedere anche al buio.

Alcuni modelli, dotati di memoria interna, permettono di scattare foto e di avviare la registrazione video quando si avvicina una persona alla porta, senza la necessità di premere alcun tasto.

Altro aspetto importante delle porte blindate è relativo alla resistenza al fuoco: alcune di esse possono essere costruite utilizzando materiali ignifughi che impediscono il passaggio del fuoco, fumo e calore.

Porta blindata tagliafuoco FIRECUT prodotta da Dierre
Un esempio di porta blindata tagliafuoco è dato dalla FIRECUT prodotta dalla Dierre, una porta blindata classe 3 antieffrazione, prodotta in due versioni di resistenza alle fiamme, la El230 e la El260. Questa porta blindata Dierre può adottare la chiusura a doppia mappa Lock Trap System, oppure il cilindro ad alta sicurezza.

La struttura del battente in acciaio è dotato di 6 rostri Shild, mentre il perimetro del battente e fornito di materiale termoespandente, che in presenza di fuoco si espande ed evita il passaggio di fumo e calore sigillando tutte le fessure.

Porta blindata STEALTH di Metalnova
La porta blindata STEALTH prodotta da Metalnova, invece, è una classe 4 con ben 14 punti di chiusura, dotata di una serratura con blocco automatico dei catenacci in caso di scasso del cilindro. Ha un abbattimento acustico di 40 dB, una trasmittanza termica fino a 1,25 W/m2K, con possibilità di montare qualsiasi tipo di finitura interna ed esterna in pannelli per porte blindate. Possibilità di personalizzazione delle dimensioni, partendo da 60×200 cm a 100×300 cm.
Quali sono i gradi di sicurezza di una porta blindata?

Attualmente, le porte esterne sono considerate di sicurezza se hanno almeno una classe antieffrazione pari a 3, secondo la normativa europea UNI ENV 1627, che prevede 6 classi, dove più è alta la classe e maggiore è la sicurezza antiscasso.

I gradi di sicurezza determinano il tempo che lo scassinatore impiega per forzare una porta, tenendo conto dell’esperienza del ladro e dell’attrezzatura utilizzata.

Ovviamente, maggiore è il grado di sicurezza è più alto sarà il costo della porta blindata.

Le classi antieffrazione sono stabilite mediante test effettuati sulle porte blindate mediante attrezzatura e macchinari.

vediamo nel dettaglio le 6 classi delle porte:

– la classe 1 resiste solo alla forza fisica senza l’impiego di nessun attrezzo, da installare solo dove non sono previste particolari esigenze di sicurezza;

– La classe 2 resiste a uno scasso realizzato con attrezzi banali tipo cacciavite, pinze, tenaglie etc;

– la classe 3 resiste a un tentativo di scasso effettuato con leve o piede di porco, e le porte con questa classe possono essere installate anche in case isolate;

Tentativo di scasso a porta blindata con piede di porco
– la classe 4 ha la capacità di resistere a uno scasso effettuato con attrezzatura tipo trapano a batteria, seghe, martelli, etc;

– la classe 5 resiste all’uso di attrezzatura elettrica come seghe, mole, trapani etc;

– la classe 6 è capace di resistere a uno scassinatore che utilizza attrezzatura elettrica potente.
Le porte con questa classe possono essere utilizzate per gioiellerie, banche, uffici postali etc.

La scelta della classe antieffrazione, quindi, varia in base alle esigenze di sicurezza che si vuole raggiungere.
Quanto costa una porta blindata?

Il prezzo di una porta blindata dipende innanzitutto dal tipo di classe antieffrazione, dalle dimensioni del vano da proteggere, dai pannelli di rivestimento interno ed esterno, dal tipo di serratura, se tagliafuoco, se isolanti, dagli accessori, etc.

Sul mercato italiano sono presenti diversi marchi produttori di porte blindate come Oikos, Alias, Stark, Dierre, Metalnova etc.
Attualmente, il suo costo può variare dai 500,00 Euro per una porta blindata con classe di protezione bassa, fino ad arrivare a oltre 2000,00 Euro per porta blindata con classe di protezione alta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>