Protezione del legno per mobili e infissi, dentro e fuori casa

Prodotti a basso impatto ambientale, adatti a trattare e mantenere bello e sano il legno su varie superfici, dai mobili ai pavimenti, passando per i tetti e gli infissi.

Il legno è un materiale naturale e vivo, per questo è un’ottima materia prima per arredi, infissi, tetti e complementi di casa. Garantisce solidità, sicurezza e durata negli anni, ma richiede anche interventi di manutenzione che possiamo fare scegliendo di utilizzare, però, i giusti prodotti.

La manutenzione delle superfici in legno richiede, infatti, rispetto dell’ambiente e degli abitanti della casa e non si possono, per queste ragioni, scegliere con superficialità i prodotti per la cura di un materiale tanto pregiato. Il legno, sia che si trovi in ambienti esterni che dentro casa, è soggetto a minacce e aggressioni da parte di insetti xilofagi, ma anche di funghi e di agenti atmosferici, dunque va protetto per evitarne il deterioramento.

 

Le aggressioni possono portare il legno a deteriorarsi, invecchiare, ossidarsi e addirittura deformarsi. Il legno può infatti gonfiarsi per l’umidità, come anche ritirarsi o creparsi se, al contrario, perde umidità a seguito dell’esposizione a un clima più secco.
Prodotti per legno

Esistono comunque prodotti specifici nati per proteggere mobili, pavimenti e rivestimenti in legno presenti nelle case. Troviamo sul mercato una vastissima gamma di prodotti, ma è bene sapere che la scelta dovrebbe ricadere su un prodotto che sappia agire e mostrare il risultato della sua azione nel rispetto della naturalezza della materia prima.

I prodotti per la cura del legno, migliori per efficacia e senso etico, sono frutto di un incessante lavoro di ricerca e produzione di formule innovative che, per prima cosa, rispettino il legno e agiscano per proteggerlo e mantenerlo.

Parquet, come proteggerlo con l’impregnante legno
I prodotti HDG per la protezione del legno sono efficaci e sicuri per le persone che li adoperano, oltre ad avere un basso impatto sull’ambiente.
La manutenzione del legno avviene utilizzando prodotti specifici per far fronte anche al problema degli insetti xilofagi, quali tarli o termiti che si nutrono del legno. Dal lavoro di ricerca e sviluppo dell’azienda hanno visto la luce impregnanti per legno, prodotti per la detergenza e manutenzione, un preservante antitarlo e altro ancora. Tutti quanti, si distinguono per le caratteristiche tecniche avanzate e il livello delle prestazioni che sfocia in un’ottima resa estetica dell’arredo, complemento o rivestimento in legno che è stato trattato.
Trattamento del legno contro i segni delle aggressioni esterne

Prevenzione e cura dagli insetti xilofagi

Le più comuni lesioni e alterazioni dell’aspetto del legno sono legate agli insetti xilofagi, animali che si nutrono del legno e che appartengono prevalentemente a due Ordini: Coleotteri e Isotteri. Contro i danni subiti da questi insetti si può intervenire sia a livello curativo sia preventivo, ricorrendo a un preservante che elimini le larve e gli insetti adulti già presenti nel legno e impedisca la deposizione delle uova.
I preservanti più efficaci devono penetrare in profondità, avere volatilità ridotta, e il loro principio attivo deve permanere a lungo nel legno.

Il prodotto antitarlo consigliato è Lignum AT, un preservante che stabilizza anche il legno, riducendo la sua capacità di assorbimento dell’umidità e di ritiro in caso di clima troppo secco.

Antitarlo legno: Lignum AT di HDG
Le azioni finalizzate a curare il legno infestato, e a prevenire l’attacco degli insetti xilofagi, sono svolte da una soluzione a base di permetrina, sostanza antiparassitaria usata come potente insetticida, che per essere efficace deve raggiungere in profondità il legno e durare a lungo dopo l’intervento.

Tra gli animali infestanti che hanno come bersaglio il legno, non possiamo non citare i tarli. Il comune danno che arrecano al legno è ben visibile anche ai meno esperti e consiste nel procurare piccoli fori sulla superficie, definiti di sfarfallamento, dopo aver scavato delle gallerie all’interno del materiale.
Il tarlo nasce dall’uovo deposto sul legno e una volta divenuto larva, inizia a scavare delle gallerie. In seguito diviene pupa e poi insetto adulto.

Il nutrimento che permette all’insetto di crescere è proprio dato dal legno. La presenza del tarlo non è visibile se non per i fori che provoca danneggiando il legno, perché la larva ama vivere all’interno del materiale anche per lunghi anni. Il diametro delle gallerie create dalla larva varia a seconda della larghezza del suo corpo: a mano a mano che la larva cresce, aumenta anche l’ampiezza della galleria.
Il più comune tarlo dei mobili, l’Anobium punctatum, ha una vita media di uno o due anni mentre l’arco di vita dell’Hylotrupes bajulus, meglio conosciuto come Capricorno delle case, può essere anche di otto anni.

Legno rovinato dagli insetti xilofagi
I segni che evidenziano la presenza di tarli nel legno sono dati dai fori praticati sulla superficie e dai residui lignei, che si presentano sottoforma di polvere sottile e che in genere si depositano attorno ai fori o a terra. Quello è lo scarto che non viene assimilato ma espulso dall’insetto e prende il nome di rosume.
Questi due evidenti segnali possono essere la dimostrazione che il legno dei nostri arredi o degli elementi architettonici di casa sia infestato e quindi sia tempo di intervenire, il prima possibile preferibilmente, per eliminare gli insetti presenti ed evitarne il ritorno. Un’azione, quindi, allo stesso tempo disinfestante e preventiva.

L’applicazione di Lignum AT, protettivo antitarlo per legno, può avvenire a pennello, ma anche a spruzzo a bassa pressione o a iniezione.
Questo prodotto è dunque specifico e adatto all’intervento su legno contro le termiti e gli altri insetti xilofagi, stabilizza il legno evitando l’assorbimento dell’umidità e ha un’azione profonda (in sole 8 ore penetra già per 1.8 cm, arrivando sino a 50 cm al di sotto della superficie in 24 ore) e durevole nel tempo.
Inoltre, non lascia la superficie unta, non va a corrodere eventuale metalleria dei mobili e non altera la carta all’interno dei cassetti né tantomeno i tessuti. Come detto, Lignum AT va bene per trattare infissi, serramenti, travi e molto altro ancora. È versatile, universale e funziona per davvero.
Il risultato è comprovato da test di laboratorio che evidenziano la mortalità delle larve e la morte degli insetti adulti prima ancora che possano depositare le uova.
Protezione del legno dentro e fuori casa: altri prodotti per la manutenzione

Gli interventi che possiamo fare per mantenere manufatti, mobili e strutture in legno belle e sane sono molti e non si esauriscono con l’utilizzo, benché indispensabile, del prodotto che agisce contro gli insetti xilofagi, di cui abbiamo parlato poco fa.

La gamma di prodotti per il trattamento del legno per esterni e interni proposta da HDG comprende infatti protettivi, impregnanti oleocerosi, manutentivi e vernici. Partiamo dalla pulizia dei pavimenti in legno consigliando Lignum Pulix un detergente concentrato a bassa schiumosità.
Per mantenere al meglio il parquet verniciato di casa si può utilizzare Lignum Deterpav, un prodotto che deterge e protegge allo stesso tempo la superficie, rilasciando un leggero strato di cera.

Esistono anche soluzioni apposite per il trattamento del legno outdoor, esposto agli agenti atmosferici perché collocato in esterno, come Lignum Hydromil, impregnante per legno idrorepellente che dona protezione attraverso un effetto vellutato, particolarmente piacevole al tatto ed è presente in 25 differenti colorazioni.

Lignum Hydromil impregnante idrorepellente
HDG ha in gamma anche un olio per legno idoneo dentro casa così come all’esterno, privo di solventi e resine, ma a base di oli ed estratti vegetali molto resistenti.

Lignum Biancolegno è invece un impregnante all’acqua di colore bianco molto versatile perché la sua applicazione è adatta, come primer o finitura, su mobili, pavimenti e superfici di legno di vario genere, interne o esterne coperte. Basta una sola passata a garantire un’ottima copertura, uniforme e di colore bianco, che non nasconde, ma esalta le naturali venature del legno.

Legno trattato con impregnante Lignum Biancolegno
Le superfici trattate con Lignum Biancolegno non devono essere carteggiate e proteggono il legno dai raggi UV mantenendo il suo aspetto invariato per lungo tempo. Ciò è stato certificato anche da test per l’esposizione alla luce secondo norma UNI EN 15187. Il prodotto è pronto all’uso, facile e veloce da applicare: basta stenderlo a pennello e lasciarlo asciugare naturalmente. Una seconda mano è consigliata per un effetto candido ancora più intenso.

Infine, per rinnovare il legno ingrigito, bisogna intervenire con un prodotto specifico capace di rimuovere la patina superficiale degradata.
Ne è un esempio Lignum Vivo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>